domenica 21 ottobre 2007

Il Mio Futuro

IL MIO FUTURO MANUEL
BOBICCHIO III BIO



Molte volte ho pensato al mio futuro e come vorrei che fosse, ma non mi sono ancora dato una risposta. L’unica cosa che mi interessa è quella di essere felice, come lo sono adesso.
Mi piacerebbe coltivare la passione che ho per il basket, con la quale potrei vivere guadagnando dei soldi divertendomi e allo stesso tempo vorrei continuare con lo studio. La pallacanestro mi potrebbe procurare molte soddisfazioni ma una domanda mi assilla: per quanto tempo potrei giocare a questo sport? E dopo ? Probabilmente non riuscirei a darmi una risposta finchè non accade perché è impossibile prevedere il futuro.
Sarebbe bello coronare i miei sogni e sarebbe molto più bello riuscire a vivere la giornata per giornata.
Vivere con delle idee ma non programmare la vita, sempre nel limite della ragione. Infatti non mi interessa se dovessi diventare un grandissimo giocatore di pallacanestro o un biologo marino perché in entrambe le discipline riesco a trovare delle soddisfazioni.
Nel mio futuro, magari, la biologia non mi trasmetterà più felicità e quindi cambierò lavoro per cambiare stimoli ed obbiettivi. Allo stesso modo il basket che fino adesso ha avuto una parte importante nella mia vita potrà stancarmi e quindi potrei smettere di giocare.
Adesso che ho solamente 16 anni non so come sarà il mio futuro, ma spero che sia più felice possibile dove ci saranno molte soddisfazioni, obbiettivi raggiunti e sia influenzato sia dalla scienza e sia del basket.
A quest’ età la cosa migliore da fare, secondo me, è quella di continuare gli studi e mantenere la propria passione per uno sport o per un hobby perché la vita è varia e ci riserva molte sorprese.
Comunque lasciando in secondo luogo questi ragionamenti il mio futuro lo immaginerei seguendo il cuore…….
Diventerò un discreto giocatore di pallacanestro e vivrò in una villetta nei pressi di Bologna. IL mio stipendio non sarà elevatissimo ma non mi importerà perché sposerò una bella ed intelligente ragazza che, guarda a caso, sarà figlia di un grande imprenditore.
Dal nostro amore nasceranno due o tre bambini perché a me i bimbi piacciono molto. Con i miei fratelli minori mi diverto, cerco di fare il fratellone buono e generoso e così vorrei fare con i miei futuri figli. Come primogenito vorrei un bimbo come me, il quale dovrà fare le stesso cose, più o meno, che faccio io con i suoi fratellini. Silvia o Nicole sarebbero i nomi che darei alla mia bambina. Il terzo bambino sarà il più viziato perché sarà l’ultimo. Avrà già tutti i giocattoli che appartenevano a suo fratello maggiore in più avrà tutti i nuovi regali che li compreremo.
Spero di diventare un buon padre e dedicare ai miei bambini tutto il tempo che potrò.
Con i miei genitori, invece, cercherò di mantenere ottimi rapporti, perché per mia sfortuna, i miei nonni non li vedo spesso. Per i miei figli vorrei che capitasse il contrario e quando avessero voglia di vedere i loro nonni, potessero attraversare la strada di casa e di vederli. In tal modo se i bambini fossero viziati potrei dare la colpa a miei genitori dicendoli di non fare troppi regali ai miei figli.
Questa è una rappresentazione del futuro che vorrei, ma quella reale non potrò mai saperla fino a quando non la proverò.
Pochi giorni fa, però, ho scoperto che una persona a me cara ha avuto un infarto ed è in condizioni molto gravi. Questa persona lo scorso fine settimana lo ho incontrato per strada ed abbiamo parlato. Mi ha chiesto come andasse a scuola e cosa stessi facendo e tra i vari discorsi mi ha raccontato che sua moglie aspettava un bambino e mi diceva che era felicissimo. Successivamente ci siamo salutati. La notizia del suo infarto mi ha lasciato senza parole perché per la prima volta ho capito veramente che si può morire da un giorno all’ altro.
Questo mi ha fatto e mi fa pensare molto e secondo me per vivere al meglio bisogna vivere giorno per giorno facendo quello che ci si sente di fare e di dire, pensando che potrebbe sempre essere l’ultimo giorno.
Questo ragionamento è un po’ drammatico ma è il metodo di divertirsi e di fare vedere chi si è in modo da essere più felici possibile.

20 commenti:

Anonimo ha detto...

bobo resterai sembre dentr di me PATRICK

Anonimo ha detto...

bobo non dimenticherò mai il tuo sorriso, la tua semplicità, la tua voglia di vivere... TE! ti porterò sempre con me... sei sempre nel mio cuore e in quello di tutti i tuoi amici...ciao campione...Nicole

Anonimo ha detto...

Ricordo Tarquinia come se fosse ieri, ma non è così. Non mi sembra ancora vero quello che è successo. Ho imparato molto da te.

GRAZIE BOBO

Sbeba

Anonimo ha detto...

manuel resterai sempre nel mio cuore...soprattutto il tuo sorriso,la tua allegria e simpatia...mi sembra ieri quando ci si vedeva in piscina o al baretto o in qualsiasi altro posto del campeggio...mi mancherai tanto...

Anonimo ha detto...

Bobo non ti dimenticherò mai,
ho passato momenti indimenticabili con te.. ti voglio bene, sarai per sempre nel mio cuore. Laura

Anonimo ha detto...

manuel.....mi manchi veramente da morire....hai lasciato un vuoto, un vuoto incolmabile....
non ti dimenticheremo mai...nessuno di noi potrebbe mai farlo...
ci hai insegnato tante cose....eri sempre disponibile, affettuoso, generoso....
ti voglio bene...veronica

Anonimo ha detto...

è già... non ti dimenticherò MAI!! non posso... sei un ragazzo eccezionale ho passato momenti davvero unici con te... e mi manchi... mi manchi tanto... il tuo sorriso, la tua simpatia, la tua bellezza, la tua forza, il tuo entusiasmo nelle cose... mi manca tutto di te... non è giusto, ti portano via sempre le persone migliori... ci hai lasciato troppo presto...:( ti voglio tantissimo bene... resterai per SEMPRE nel mio cuore... Giulia...

Anonimo ha detto...

il tuo sgardo sorridente e il tuo saluto sempre allegro e il tuo modo di camminare d vivere nel mondo e di scherzare e di essere sempre gentile e di..di riuscire a essere perfetto per tutto e tutti...mi manchi sei stato importante..lo sei tutt'ora e lo sarai sempre, il tema sono riuscito a leggerlo dopo parecchie volte perche lo iniziavo e poi scppiavo in lacrime, ne è valsa la pena vivere per qllo che hai vissuto, hai cambiato molti pareri di molte persone col tuo semplice modo d vivere la vita..come dici tu..alla giornata.nn m scorderò mai i momenti passati con te.grazie per tutto grazie ala famiglia e saluti a patrick.che nn vedo da tantissimo. ciao bobo
a presto

Anonimo ha detto...

Non dimenticherò mai le partitelle a calcio nelle ricreazioni delle elementari, le cazzate delle gite delle medie, Bologna, Genova, Padova, i richiami dal preside...
I tornei a pesaro, le partite,che giocavi ognuna con il suo significato e con l'agonismo che mai ti mancava.
Non dimenticherò mai i voli degli astucci della prima superiore, i problemi del tuo Ciao, le schiacciate a casa tua, gli splendidi strafalcioni italiani,i tornei di calcetto del liceo, quella maglia nera con scritto MANUEL 9, le giornate al campetto senza che mai mancassero le nostre litigate...
Non dimenticherò mai 16 anni passati assieme.
Non dimenticherò mai quel 10 giugno ...purtoppo...

Grazie

Marco

Anonimo ha detto...

..sei stato e sarai sempre fantastico..ci siamo incontrati per poco..un anno e mezzo..poco più..un'arco di tempo indimenticabile bobo..non riesco a non pensarci..a non pensare alla tua disponibilità nelle serate che sempre accettavi di trascorrere con noi anche dopo che le nostre strade si sono divise..mi hai insegnato tante cose..col tuo sorriso mi hai insegnato a ridere..e mi hai dato anche la lezione di vita più importante di tutte..mi hai fatto capire quanto siamo fragili..bobo non ti dimenticherò mai..grazie per tutto quello che mi hai dato, mi hai insegnato e hai condiviso con me..

..continua ad essere l'angelo che sei sempre stato..

..ti voglio bene..tanto..

..Ludo..

Anonimo ha detto...

perchè?è l'unica domanda intelligente che si pone in questa vita.....ma a volte il perchè può fare male....oglio ricordarti come eri, pieno di vita e voglia di vivere...ora quando ti vedo arrivare nn potrò più dire : " weilà bobo!!!!"non potrò più dire che hai il viso da topolino,ma tu sei sempre li ad aiutarci anke se la tua foto è poco, ci basta per sentirti ancora tra noi....ti voglio bene....tantissimo....mary

Anonimo ha detto...

Ogni giorno ogni ora ogni instante ti penso. Sto cercando di andare avanti, io continuo a pensare alle tue parole di quel tema che ricordo ancora con quanta difficoltà lo avevi fatto dicendo " ma cosa scrivo,come posso sapere quello che farò della mia vita..."Poi quella alla sera mi avevi telefonato domandandomi"secondo te puo' andare così, prenderò almeno 6" Io e Alberto dopo averti ascoltato, (perchè ce lo leggevi al telefono) eravamo stupiti di quanto bello era, c'era tutto: la tua gioia,la tua speranza,la tua sensibilità, la tua tristezza,la tua positività..Eravamo veramente orgogliosi sapevamo che quello che avevi scritto eri Tu,e ti avevo anche detto di quanto fieri eravamo di te. Ora lo sono molto di più Manuel sono FIERA ORGOGLIOSA di essere la tua mamma, tu sei parte di me ora più che mai ti sento vicino in ogni istante. Grazie cucciolo

Anonimo ha detto...

kamran ha detto...
Cari amici di Manuel,pensavo a voi ,a quel giorno che vi ho incontrati a Rovereto dove il dolore era quasi insopportabile e abbiamo fatto un cerchio insieme e mandato pensieri d'amore a Manuel
è stato un momento molto intenso, sì,"si può dare di più" se siamo capaci di aprirci agli altri anche nel dolore,la condivisione aiuta e ci dà la forza necessaria per superare le prove della vita!
Vi ringrazio di avermi permesso di abbracciarvi e di permettermi di superare quegli schemi di vergogna o paura che spesso ci tengono fuori dagli altri chiusi ognuno per sè.
MANUEL è un grande maestro ci ha lasciato un messaggio davvero prezioso io lo comunico spesso alle persone che incontro perchè E' VERO! La vita è adesso e non si può lasciarla scorrere senza dire ti voglio bene senza tener conto che è qui e ora che ci siamo
vi abbraccio in cerchio e vi auguro un felice Natale e che non vi dimentichiate mai della stella di nome Manuel che vi è passata vicina e che facciate tesoro di ciò che ci ha portato
kamran

14 dicembre 2007 18.19

Anonimo ha detto...

ciao manuel
re voi bem

Anonimo ha detto...

te voi bem

Anonimo ha detto...

..ciao Bobo..
..avevo voglia di parlare un po' con te, e così ho pensato di scriverti qui, perchè sono sicura che leggerai quello che ti sto scrivendo e mi saprai capire come hai sempre fatto..

..6 Marzo 2010 oggi..mi guardo indietro e ripenso all'ultimo mese..
..è stato un mese difficile..
..ancora non sono capace di realizzare, tu mi hai insegnato ad essere forte, a superare tutte le difficoltà che la vita ci mette dinnanzi, sei sempre stato li in quel famoso angolino del mio cuore speciale dedicato solo a te, pronto ad aiutarmi..e in questo mese sei stato li più vivo e presente di mai..mi hai aiutato a superare anche questa, ad andare avanti un'altra volta ancora..ma perdonami se ancora non riesco ad accettare quello che è successo di nuovo..non riesco a realizzare e continuo a ripetermi che non è vero..

..esco di casa e sono sicura di trovare il Matte che si ferma per due chiacchere o che suona il suo clacson felice mentre va al lavoro o ancora, sicura di vederlo far capolino in sala prove..come sono altrettanto convinta che se tornassi al Liceo ora,alla ricreazione troverei su quella finestra del corridoio Luca, li con la sua solita aria assonnata e assente..
..e poi mi immagino ancora di prendere una semplice funivia un sabato pomeriggio, salire sul Baldo e trovarli là dipinti come sempre tutti e due..

..fantasie però, sono solo tante fantasie, loro sono li con te adesso..anche se sono sicura che non ne avranno bisogno, aiutali tu a vivere la loro nuova vita al meglio, come l'hanno vissuta qui con noi, aiutali tu a vivere con il sorriso anche ora, come facevi sempre tu, e mi raccomando soprattutto insegnagli a tirare con la palla da basket..e salutameli, salutameli tanto entrambi..

..grazie Bobo..;)mi manchi tanto alle volte, e allora quando divento triste mi rileggo sempre il tuo tema, e ti sento vicino, e mi continuo a ripetere che la vita è veramente bella e va vissuta intensamente..

..un bacione stellina..e grazie della pazienza..;)

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e

vale fede miky ha detto...

grazie bobo...il tuo magnifico tema ci è stato di grande aiuto per fare un compito di italiano in cui appiamo preso anke la lode...quindi grazie di cuore e un grosso bacio da bergamo...

nicola singh ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Sei sempre nei nostri cuori, stellina preziosa brilla più che mai oggi! Una persona ha bisogno di sentirti accanto.