venerdì 9 marzo 2018

Borse Studio 2018


-->
Ciao Manuel,
è dal tuo compleanno che non ti scrivo una lettera. È passato Natale ed è arrivato un nuovo anno siamo ormai nel 2018. Quanto tempo è passato, e di cose nuove ci sono. Io e Alberto abbiamo festeggiato i nostri primi 20 anni assieme e l’ abbiamo fatto con un viaggio bellissimo, in un paese pieno di colori e sorrisi lo Sri Lanka, siamo stati bene assieme spesso i nostri sguardi si incrociavano quando spesso volava vicino a noi una farfalla, mentre eravamo in montagna, mentre camminavamo tra la gente, mentre eravamo al mare o a mangiare. 
Tutto era chiaro TU eri lì con noi e questo ci riempiva il cuore di gioia.
Pensa quando eravamo in vacanza, la Fondazione Aquila Basket, mi chiedeva se potevo pensare una frase che potesse rappresentarti, che sarebbe poi,  stata stampata sulle magliette per i partecipanti alla borsa di studio. Come sappiamo bene niente avviene per caso, mentre pensavamo alla frase, poco distante da noi stavano uscendo delle bellissime bambine da scuola, poi mentre stavamo guardando dal belvedere la città Kandy, si vedeva un campo di basket dove bambini stavano giocando allegramente, io e Alberto ci siamo guardati increduli e stupiti da di ciò che in quel momento gli avvenimenti ci stavano parlando… La frase che ti rappresenta ci è venuta così immediatamente “ dare sempre il massimo nello studio e nello sport per coronare i propri sogni”
Sai non è facile per me, pensare ciò che eri, vorrei tanto  SEMPRE averti qui per dire come sei.
Mi conforta tantissimo, però, sapere che esistono persone bellissime che Ti ricordano con tanto affetto e amore, e che ci tengono tantissimo a mantenere vivo il tuo ricordo: un ragazzo che sapeva metterci sempre il 100%, con impegno, passione e con il sorriso sulle labbra.
Domani nonostante la tristezza del momento io sarò orgogliosa e con il sorriso sulle labbra a consegnare ai ragazzi che hanno partecipato, le borse di studio a TUO NOME IL MIO GRANDE e UNICO MANUEL.
La Tua Mamma
Ti voglio un mondo di bene






sabato 21 ottobre 2017

Buon Compleanno Manuel

21 ottobre 2107
Ciao Manuel,
è passato un po’ dall’ultima lettera che ti ho scritto… Oggi ti sei salvato  da ben 27 baci che sicuramente di avrei dato ….
Se penso quanto piccolo eri 2650 kg e lungo 56 cm ed avevi così fretta di uscire che lo hai fatto ben un mese prima, chi sà forse è tutto scritto dal momento che noi tutti nasciamo, abbiamo un tempo per vivere e tu già sapevi che ne avevi poco… tutte le tutine che ti mettevo ti erano enormi e quando ti mettevo nel tuo lettino sembravi un bambolotto come tanti che lì con te !!!
Io sò che tu sei sereno, felice, in questi giorni di ottobre cè un sole e un cielo spettacolare,  i boschi sono pieni di colori autunnali certe volte i paesaggi sembrano delle cartoline e allora spesso guardo in alto pensando a Te che magari lassù è sempre così bello o magari meglio, ti immagino che corri allegro, sorridente spensierato e ti dico “ ciao cucciolotto ti voglio bene.”
I giorni passano in fretta, non ci accorgiamo di quanto corrano…
Sai Manuel, quando mi manchi tanto spesso capita che Luca mi telefona, e  mi domando spesso come questo può accadere, ma accade.
Oggi, mentre tagliavo la tua torta ho chiesto  a Davide,  che stava partendo per andare a giocare una partita a Pergine, di fare 27 punti …
Lui mi ha sorriso e mi ha detto “ Ok” , poco fà  mi ha mandato un messaggio che li ha fatti davvero !!!!!!! poi il suo allenatore Manuel ha scritto:


Quest’anno sono 10 anni che soffiamo la tua candelina lo facciamo con tanto amore perché per noi è una giornata di festa dove tu compi 27 anni, non ti nascondo però, che mentre scrivevo 27  la mia perenne tristezza riaffiora  fissa dentro di  me.

Ti voglio un mondo di bene mio piccolo grande Manuel.
Buon Compleanno
Mamma










sabato 10 giugno 2017

10 ....2007 " TEMPO "

10 anni
120 mesi
3653 giorni
87.672 ore
5.260.320 minuti

Questo è il tempo che è passato senza di Te, senza piu’ un abbraccio, senza un bacio, senza il Tuo sorriso, senza una tua parola, senza un tuo sguardo.
Quante cose avremmo potuto fare e non fare assieme,
quante volte me lo sono chiesta, e quante volte me lo chiederò !!!
Questa settimana, come in tutte quelle passate, i ricordi le immagini i momenti sono concentrati in quei giorni, dentro di me cè un fuoco di rabbia e dolore, di tristezza e amore, di solitudine e incredulità.
Mentre ti scrivo fuori stà piovendo fortissimo, e come se la pioggia rappresenta le nostre lacrime che si abbracciano.
 Mi manchi tantissimo....
Caro il mio Manuelotti, mi aggrappo spesso, mi rifugio, ai ricordi, alle risate, ai momenti di scontro, quando guardo una foto il ricordo arriva, ricordo le frasi, gli sguardi, la spensieratezza l’allegria di un momento racchiuso in una foto, che ora quelle foto  mi riscaldino il cuore, e mi fanno andare avanti….

Il  tempo...il tempo  passa, passano anni, mesi, giorni, minuti
…..ma e dico ma, se io mi ascolto veramente, NEMMENO UN MCRO SECONDO E PASSATO, Tu sei qui con me cè un collegamento cosi vero e forte, che non è spiegabile ma cè.

E' BELLO AVERTI VICINO PER TUTTO QUESTO " TEMPO "


10 anni
120 mesi
3653 giorni
87.672 ore
5.260.320 minuti

GRAZIE
 MANUEL


La Tua Mamma



-->

venerdì 12 maggio 2017

Momenti tristi....pensando a te

Ciao Manuel,
oggi è una lettera piena di angoscia,…. Mi vergogno a dirlo sai ma sò che tu mi capisci.
Ho attorno a me ho  una tristezza così forte che non riesco a vedere il bello di cui sono circondata, non solo delle cose materiali ma soprattutto dalle persone  che  ho vicino, in particolare Alberto che non sò proprio come lui mi sopporti ancora.
Alberto è una persona speciale sono felice che Tu me lo abbia fatto conoscere, ricordo ancora le tue parole nel descriverlo, e di come ti divertiva stare con lui….
Cerco di vivere al meglio,  ma in questo periodo sono veramente a terra, non riesco a sentire a vedere… mi sembra di essere un sacco vuoto, mi manca la terra sotto i piedi, il respiro spesso è affannoso e se cerco di aiutarmi con le tecniche che mi sono state insegnate, il beneficio non dura molto.
 Manuel, spesso vorrei essere al tuo posto, ma allo stesso tempo mi dico non è giusto !
  Francy, tu sei sei qui e ci sarà un motivo, devi solo trovarlo, e un attimo dopo mi dico, sono qui ha rompere le palle ad Alberto e Luca,  sono continuamente contorta, come vedi sono proprio a terra… mentre ti scrivo non riesco a trattenere le lacrime ho bisogno di farlo, vorrei girarmi e trovarti lì che mi sorridi e mi vieni ad abbracciare forte, ma così forte  da sentire dolore.
Purtroppo devo fare i conti con la realtà, e sono molto delusa di me stessa, perché spesso dovrei guardare al di là delle mie frustrazioni, dovrei essere contenta e appagata di tutte le cose e delle persone che ho accanto, che mi amano,  mi sostengono, mi sopportano,…
Ma sono umana Manuel, e una mamma non sempre riesce a trattenere il dolore di un figlio che non c'è più.
Sono presto le 10 e non sono ancora andata a portare la Malu a fare il suo giretto, ma sembra impossibile e qui vicino a me che dorme sotto la scrivania, sembra che abbia capito che avevo bisogno di scriverti.
Dopo un respiro profondo, e dopo questo sfogo, cercherò di stare meglio.
CIAO Amore Mio
La tua mamma