mercoledì 12 dicembre 2007








Caro Manuel,
eri un bambino quando sei andato via da Trieste e giocavi sorridente e allegro alle feste con i nostri bambini.
Noi, le amiche della tua mamma e del tuo papà, ti ricordiamo così
ELENA E SANDRA
Trieste, 12 dicembre 2007


Posted by Picasa

6 commenti:

kamran ha detto...

Cari amici di Manuel,pensavo a voi ,a quel giorno che vi ho incontrati a Rovereto dove il dolore era quasi insopportabile e abbiamo fatto un cerchio insieme e mandato pensieri d'amore a Manuel
è stato un momento molto intenso, sì,"si può dare di più" se siamo capaci di aprirci agli altri anche nel dolore,la condivisione aiuta e ci dà la forza necessaria per superare le prove della vita!
Vi ringrazio di avermi permesso di abbracciarvi e di permettermi di superare quegli schemi di vergogna o paura che spesso ci tengono fuori dagli altri chiusi ognuno per sè.
MANUEL è un grande maestro ci ha lasciato un messaggio davvero prezioso io lo comunico spesso alle persone che incontro perchè E' VERO! La vita è adesso e non si può lasciarla scorrere senza dire ti voglio bene senza tener conto che è qui e ora che ci siamo
vi abbraccio in cerchio e vi auguro un felice Natale e che non vi dimentichiate mai della stella di nome Manuel che vi è passata vicina e che facciate tesoro di ciò che ci ha portato
kamran

kamran ha detto...

Cari amici di Manuel,pensavo a voi ,a quel giorno che vi ho incontrati a Rovereto dove il dolore era quasi insopportabile e abbiamo fatto un cerchio insieme e mandato pensieri d'amore a Manuel
è stato un momento molto intenso, sì,"si può dare di più" se siamo capaci di aprirci agli altri anche nel dolore,la condivisione aiuta e ci dà la forza necessaria per superare le prove della vita!
Vi ringrazio di avermi permesso di abbracciarvi e di permettermi di superare quegli schemi di vergogna o paura che spesso ci tengono fuori dagli altri chiusi ognuno per sè.
MANUEL è un grande maestro ci ha lasciato un messaggio davvero prezioso io lo comunico spesso alle persone che incontro perchè E' VERO! La vita è adesso e non si può lasciarla scorrere senza dire ti voglio bene senza tener conto che è qui e ora che ci siamo
vi abbraccio in cerchio e vi auguro un felice Natale e che non vi dimentichiate mai della stella di nome Manuel che vi è passata vicina e che facciate tesoro di ciò che ci ha portato
kamran

mamma ha detto...

Ciao manuelino, oggi ho voglia di dedicarti una poesia che ho letto poco fà...MI manchi tanto ci sono momenti in cui mi manca il respiro e il mio cuore impazzisce, ma sò che tu mi dici "mamma non piancere io sono qui vicino a te"
Grazie Amore mio
Ricordo
Non lascio che neanche un singolo fantasma del ricordo
svanisca con le nuvole,
ed è la mia perenne consapevolezza del passato
che causa a volte il mio dolore.
ma se dovessi scegliere tra gioia e dolore,
non scambierei i dolori del mio cuore
con le gioie del mondo intero.

Kahlil Gibran "Self-Portrait"

Anonimo ha detto...

francesca Alberto,Luca e Malù
vorrei scrivere tante cose ma il cuore mi dice solo di mandarvi un abbraccio e questa preghiera di Madre Teresa di Calcutta
con amore cristina

Che oggi regni la pace

Che tu abbia fiducia in Dio che sta esattamente dove dovrebbe essere.

Che non dimentichi le infinite possibilità che nascono dalla fede.

Che utilizzi quei doni che hai ricevuto, e che condivida l'amore che ti è stato dato.
Che tu sia contento di sapere che sei figlio di Dio.

Lascia che questa presenza si adagi nelle tue ossa e permetta alla tua anima la libertà di cantare, ballare, pregare e amare

Esiste qui per tutti e per ognuno di noi.

Anonimo ha detto...

stavo pensando a Manuel...come ogni giorno...volevo trovare qualche nuova foto di lui e ho cercato in internet...e ho visto ora qst pagina dedicata a Manuel..
mi ricordo ankora quando vidi manuel la prima volta 4 anni fa... ero appena arrivata in kampeggio ed ero a parlare cn un mio amico al kampetto...e da lontano c era una persona ke si avvicinava...aveva il gesso al braccio...e sorrideva cm mai avevo visto sorridere nessuno...mi disse "ehy ki è qst gnocca?mi dai il tuo numero?" alzando il sopraciglio e skerzando...e io mi misi a ridere...e da li tutto iniziò...lo rividi dopo una settimana piu o meno...e diventammo tanto amici...con lui parlavo di tutto,con lui ero me stessa...solo lui riusciva a farmi ridere davvero...e da quel giorno Manuel non me lo sono piu levata dalla mente...mi aveva colpito davvero...dritta al cuore...il suo accento strano diverso dal mio,le sue fossette quando sorrideva,i suoi occhi che brillavano per ogni piccola cosa...l'entusiamo di un bambino sempre...forse l'ho visto piangere una volta...l'ultima sera di quell'estate che io ero li al kamp..e la mattina seguente mi portò una rosa prima ke io partissi...lui era semplicemente un ragazzo perfetto...rikordo perfettamente i giorni passati con lui...poki purtroppo ma intensi e stupendi...forse i migliori della mia vita fin ora...rikordo perfino ke da bambina ingenua e pikkola sognavo ke a 18 anni avremmo potuto abitare vicini e ci saremmo sposati..hehe...sogni di bambini...non so cosa provasse manuel davvero per me,ma a me ha lasciato veramente un impronta profonda nel cuore e mi manca troppo...pèrchè persone come lui davvero non esistono...aveva un cuore grande...un cuore grande come una casa...una voglia di vivere una luce negli okki per ogni cosa ke forse non ho mai visto in nessun altra persona...chiunque l'ha conosciuto è davvero fortunato...
ti voglio bene manuel

GAIA del kampeggio.....
un saluto e un grande abbraccio a tutta la famiglia spero di vedervi ques'estate

Marco ha detto...

Riguardando questo blog splendido che avete creato, mi fa piacere mostrarvi questo video ricordo che ho fatto qualche giorno fà...

http://www.youtube.com/watch?v=2c8tCwzUTNw

Vi voglio bene

Marco